Di quali materiali è composto un monitor per pc?

Il monitor per pc è un investimento che può durare anche diversi anni. Ovviamente la sua tecnologia tenderà a diventare obsoleta con il tempo, ma la struttura deve reggere all’usura e ad un uso quotidiano!

Lucido o resistente?

Quasi tutti i monitor per pc presenti al momento sul mercato sono composti degli stessi materiali. La vera differenza, quindi, sta nella scelta del panello. Quest’ultimo può essere lucido o antiriflesso. Questo influirà sul tuo utilizzo del monitor per pc e sulla sua resa, soprattutto in condizioni di eccessiva luminosità o, al contrario, di scarsa illuminazione.

Un altro elemento da considerare è il materiale del frame. Quest’ultimo è la cornice dentro la quale si trova il display vero e proprio, ed è la parte più rigida del monitor per pc. Il frame è in genere di plastica rigida, lucida o opaca. I monitor per pc più comuni sono di colore nero, ma ovviamente i design possono variare per ogni modello. È inoltre possibile personalizzare i colori di questo elemento, ma il nero resta il più consigliato per evidenziare gli effetti cromatici del display.

In commercio non sono quindi rari monitor per pc con frame in alluminio. Questo materiale si riconferma resistente nel tempo e soprattutto valido contro gli urti. È quindi un’alternativa migliore alla plastica, ma anche sicuramente più costosa. Un altro suo lato positivo è la sua capacità di contenere la dispersione del calore generato dal monitor per pc quando in uso. Ecco perché è il materiale più consigliato per chi utilizza molto il monitor, poiché la plastica a lungo andare potrebbe più facilmente accusare problemi con questa esposizione continua al calore.

 

I materiali e la luminosità del pannello e del frame sono elementi importanti per la scelta di un monitor per pc. Sceglili con cura, poiché si tratta di un investimento destinato a durare anche diversi anni!

Cuffie wireless – il massimo dello stile –

Come si usa un tagliacapelli?