frullatore

Come scegliere un buon frullatore

State cercando un buon frullatore e non sapete bene come orientarvi? Leggete questo articolo per scoprire gli aspetti principali da considerare prima di comprare questo particolare elettrodomestico.

Il recipiente

L’accessorio più importante per un frullatore è – senz’alcun dubbio – il suo recipiente. Generalmente si trova già graduato per permetterci di dosare facilmente le quantità di ingredienti. I materiali di fabbricazione possono essere sia la plastica che il vetro. Quest’ultimo è facile da pulire e comodo da mettere il lavastoviglie, mentre il recipiente in plastica è più resistente agli urti.

Ricordatevi di tenere in considerazione anche la capienza del recipiente. Se volete utilizzare il frullatore per una o due persone, allora non dovrebbe servirvi un frullatore molto grande; ma se appartenete ad una famiglia numerosa, allora vi consiglio di pensare ad un modello piuttosto ampio.

Il coperchio è – come potete immaginare – sempre presente, ma vi consiglio di preferire i coperchi che presentano un foro di entrare in quanto sono perfetti per aggiungere gli ingredienti mentre frullate.

La potenza

La potenza – combinata dal tipo di motore – è un fattore da prendere assolutamente in considerazione per avere un’idea delle prestazioni che il modello può offrire.

Il motore può essere principalmente di due tipi: CC e AC. Il motore a corrente alternata si trova soprattutto nei frullatori professionali ed è il più performante. Il motore CC ovvero a corrente continua, invece, si trova nei frullatori commerciali ed è molto meno performante, ma più economico. La potenza tipica dei motori a corrente continua va dai 400 Watt (ottima per frullare frutta e verdura cotta) ai 1200 Watt (perfetta per frullare anche le noci).

La velocità

Quest’aspetto ci illumina su quale e quanto controllo è possibile esercitare sulla velocità a cui girano le lame del frullatore. I modelli più semplici non ci permettono molte opzioni, ma possiamo trovare dei frullatori in grado di gestire anche dieci velocità differenti.

 

Questi sono i tre fattori più importanti da prendere in considerazione. Ovviamente dovrete dare un’occhiata anche alle altre caratteristiche ma – se volete un buon frullatore – non potete assolutamente transigere su potenza, su velocità e sul recipiente.